Quando l’amore che noi proviamo, o crediamo di provare verso una persona non è corrisposto soffriamo molto. Ma c’è da chiedersi essenzialmente perché avviene questo.
La persona che non corrisponde il nostro amore, non è una persona che ci abbandona, o che ci tradisce, è una persona che sta cercando probabilmente qualcosa che non trova in noi.
A questo punto, l’origine della sofferenza, quando il nostro amore non viene corrisposto è da ricercare non tanto all’esterno, ma all’interno di noi stessi.

Amore non corrisposto: il nostro approccio.

Considerando questo punto di vista, dovremmo cominciare a pensare a qualche fattore fondamentale della nostra esistenza, e del nostro approccio con gli altri e verso noi stessi.

Intanto è bene considerare che, noi non possiamo cambiare gli altri, non è possibile, e non sarebbe giusto, ma possiamo modificare quello che gli altri provocano in noi.

Spesso quando un amore non è corrisposto genera sensazioni di frustrazione, quello che normalmente viene chiamato un fallimento.

Ma quando questo avviene, dobbiamo chiederci:” come starei se la persona mi avesse corrisposto? Sono innamorato di questa persona a tal punto da accettare la sua decisione, rimanendoci amica o amico?
Sono sicuro di quello che io valgo, di quello che io posso dare, sono sicuro anche se il mio amore non è stato corrisposto: che non è una mia colpa?”
Queste sono domande importanti, anche perché, ogni volta che un amore non viene corrisposto rischia di creare dentro la persona dei precedenti, che effettivamente possono, a sua volta, creare dei meccanismi che tendono a far manifestare situazioni simili.

Amore non corrisposto

Amore non corrisposto:l’accettazione.

Accettare di non essere amato da una persona non è semplice, è come accettare un rifiuto, ma in realtà non si tratta di un rifiuto, perché non è assolutamente detto che la persona anche se  non s’innamora di te, non abbia attrazione nei tuoi confronti, o non abbia provato sensazione di intimità, l’amore è altra faccenda.

Ci sono persone che confondono l’amore con l’attrazione o con la complicità, certo che questi due fattori sono parte dell’amore, più che altro, sono la “benzina” che manda avanti la macchina dell’amore, ma non sono l’amore.

Se tu hai solo una stagna di benzina, va bene , sei apposto con il carburante, ma con la stagna non potrai percorrere l’autostrada, ci vuole una macchina!
Il paragone è banale, però in sostanza calza a pennello.

Quindi quando amiamo una persona che non ci corrisponde, dobbiamo anche in questo caso lavorare su noi stessi, non tanto capire perché ci è stato  detto di no, ma capire perché questo  risuona in tale modo nel nostro spirito e nella nostra anima.

E riuscire a comprendere che cosa cerchiamo nell’amore, quale è quella parte dell’amore, che ci serve, per sentirci bene.

Perché non ci inganniamo:l’amore non è qualcosa che serve in astratto, serve a noi, per permettere di vederci in un modo diverso, per permetterci di appagare qualche cosa dentro di noi, un vuoto.

Amore non corrisposto, ego, immagine di noi e stereotipi.

Spesso può essere il semplice ego, quella parte forte e prepotente, che ci causa innumerevoli problemi.
Oppure può essere l’immagine che abbiamo di noi stessi.
Mi spiego meglio: a volte, anche l’estetica di quella tale persona ci fa credere di essere perdutamente innamorati, ma solamente perché quella estetica, combacia con quello che avremmo voluto, o peggio, con quello che altri avrebbero voluto per noi.
Tipo i genitori, tipo le credenze limitanti, che abbiamo fatto nostre nel tempo,  le chiamo “limitanti” perché non sono risultato di “nostre idee” ma della moltitudine di stereotipi che ci circondano e che volenti oppure no, costruiscono il nostro “strato esistenziale”.
E anche in questo frangente dobbiamo renderci conto se l’amore che non ci viene corrisposto ci tocca, per una pura sofferenza interna, nella quale riconosciamo che la presenza è l’essenza stessa della persona ci manca, che avremmo voluto dimostrargli determinate cose, avremmo voluto ricambiare le sensazioni meravigliose che questa persona ci dà, oppure semplicemente rendersi conto che la persona è sfuggita ai tuoi artigli, che non è tua che può essere di qualcun altro e questo in qualche modo non ci va giù, che l’immagine della sua bellezza non è più nel ritratto mentale di famiglia in cui esiste una cornice a cuore con tu e lei con lei e lui perfetti nell’essenza di una concezione predefinita.
Scavare in noi stessi, sia quando un amore non ci viene corrisposto, quando perdiamo un lavoro o per 1000 altre cose che c’accadono purtroppo un passaggio fondamentale per crescere, fatto sta, che mettere le mani nella propria sporcizia non piace, ma ricordiamoci che se non ci muoviamo la spazzatura non faremo mai ordine.

Attrai La Tua Fortuna Economica

Scopri come attrarre la fortuna economica nella tua vita.Ebook Guida Gratis

Grazie per la tua iscrizione, controlla la posta in arrivo e fai attenzione che il messaggio non sia nella casella SPAM, posta indesiderata o promozioni

Pin It on Pinterest