Diventare ricchi cambiando le convinzioni sul denaro( parte prima) 5/5 (1)

Possibile diventare ricchi? Anche nel 2019?

Stai per leggere una storia, un semplice dialogo fra una persona che, come tutti noi è “incarcerato” nelle credenze sul  denaro, e un interlocutore che cercherà di spiegare un punto di vista diverso sul denaro e il diventare ricchi.

I personaggi di questo dialogo sono: Io e Lui. Io è un tipo tranquillo, con normali -diciamo così- credenze sul denaro e sul diventare ricchi, Lui è qualcuno che ha un’altra visione di questo argomento. Questi personaggi stanno per intraprendere uno scambio di idee, che potrebbe aiutarti, a mio avviso, a chiarire alcuni concetti che è utile prendere in considerazione sul denaro e su cosa significa per noi.

Come diventare ricchi oggi e come no trovarsi più senza soldi

IO:« Hei, ma è possibile diventare ricchi nel 2019?»

LUI:«Certo, che domande fai, la ricchezza non è che è scaduta, oppure in una “certa” quantità, molte persone hanno aperto attività e tuttora, guadagnano denaro e diventano ricchi.»

IO:«Si vabbè, sempre il solito positivista: oggi c’è crisi, ma tu credi proprio a tutto!»

LUI:«Si, e poi come hai intenzione di continuare:” i soldi non crescono sugli alberi”, o con qualche altro luogo comune?»

IO:«Altro che luogo comune, è vero. »

LUI:«Si per te.»

IO:«Che vorresti dire scusa?»

LUI:«Che sono le solite convinzioni sul denaro che ti vietano tassativamente di diventare ricco: e sentirtici, soprattutto.»

IO:«Mamma mia, credi proprio a tutte le fuffe online e offline: per sentirsi ricchi bisogna esserlo, avere tanti soldoni, altro che chiacchiere!»

LUI:«Pensala come vuoi. Vedi, voglio essere chiaro: io non so come, non so perché, ma certe cose, certe prese di coscienza, che vogliamo ammetterlo oppure no smuovono qualcosa.»

IO:«Si il mio stomaco per andare in bagno! Haahahahahah!!»

LUI:«Hai mai provato?»

IO:«Figurati, non sono mica uno di quegli stupidi che si bevono ogni cosa, io sono “responsabile” ho i piedi per terra sai.»

LUI:«E l’umore anche. Senza soldi, hai paura e ansia, quando li hai ti chiedi per quanto, giusto? E chissà perché:le tasche vuote! Sbaglio?»

IO:«Parli bene tu, io lavoro sai, solo che, solo che, ci son tante spese…»

LUI:«Sei felice?»

{silenzio}

IO:«Che c’entra ora questo, non.. non cambiare discorso. Chiacchiere su chiacchiere, allora se sei tanto bravo dimmi come diventare ricchi, qui e ora!»

LUI:«Ok, lo faccio, ma prima dimmi: sei felice?»

IO:”Certo, dipende.., no. Non lo sono.”

Contento!

LUI:”No, ma immaginavo, sento la tua ansia mentre parliamo, percepisco la tensione. La tua idea di diventare ricchi è permeata di tensione.”

IO:”Cosa vuoi dire: fare soldi non c’entra nulla con l’ansia e la tensione, cel’hai quando non ci sono, i soldi.”

Vero, e falso.

Ma scusa, hai detto tu che non sai come e non sai perché, e allora? Come sai che esiste un modo per arricchirsi velocemente se non sai come? E tanto meno perché?

Serve sempre un perché? E’ proprio questo che ti frega sai.

Spiegati, non capisco.

Certo, cerco di farlo, ma una cosa deve essere chiara: Io non ti dico come fare soldi, e come possedere il denaro: per quello ci sono molte persone, agenti di cambio e broker. Io ti parlo della mia vita, e di quello che ho capito e sperimentato in prima persona.

Ok, continua.

Si parte da un concetto semplicissimo: il possesso.

Certo, se ho i soldi li possiedo: come faccio ad averli se non li possiedo?

Logico.

….Continua….

 

 

Dimmi cosa ne pensi

Dai, lascia un commento!