Diventare ricco: ecco le leggi universali dell’abbondanza economica.

In questo articolo puoi conoscere i punti fondamentali per diventare ricco utilizzando alcune leggi, puoi metterle in dubbio, puoi ignorarle ma esse hanno cambiato la vita a migliaia di persone.

    La base per diventare ricco è il principio dell’abbondanza: non esiste persona ricca che “desideri” realmente il denaro fine a se stesso, esiste sempre, un desiderio sotto tutto questo, che crea una forza e una breccia nella realtà.

     

    Per diventare ricco ecco alcuni passi di consapevolezza che possono esserti utili.

     

    Tutto quello che noi possiamo vedere, toccare odorare è composto e proviene della stessa origine.

     

    Noi possiamo chiamare questa origine con molti nomi: Dio, universo, varianti, spirito, tutto questo è un Tutto che è oltre la nostra comprensione logica e percezione materiale dei 5 sensi.

     

    Il segreto per diventare ricco, in tutte le accezzioni del termine è diventare consapevoli che tutta l’abbondanza  proviene da questo tutto.

     

    In questo risiede un grande potere: quello della creazione, un potere accessibile a tutti, che dobbiamo solamente considerare come reale.

     

    Tutto quello che desideri, che realmente desideri: diventare ricco, avere belle auto, belle case ma anche amici, relazioni soddisfacenti è un affare tuo, abbandona il pensiero che qualcuno ti giudica o che non puoi averlo.

     

    Apri la tua mente al fatto che tutto quello che vuoi è tuo, nel momento in cui lo desideri, tutto avviene con naturalezza, senza sforzo, abbandona il pensiero di essere limitato.

     

    Attirare denaro per diventare ricco e vivere nell’abbondanza parte comunque da un pensiero, una chiara intenzione, e una visuale cristallina di quello che vuoi raggiungere.

     

    L’abbondanza è tutto intorno a te, diventa consapevole del fatto di esserne parte, e che per farla filtrare nella tua vita ti serve solo: consapevolezza di quello che desideri, una chiara intenzione, e sapere che tutto questo è per il bene tuo,il bene degli altri e che non nuoce ad alcuno.

    La domanda che è utile porsi è:”Cosa è che desidero più di qualunque altra cosa?

    Diventare ricco e scoprire le leggi dell'abbondanza

    Per diventare ricco chiediti: che cosa è la realtà?

    Ti sei mai chiesto che cosa è in effetti la realtà? Diventare ricco in realtà, cosa significa?

    Dove era, secondo te, la sedia che hai in casa prima di essere una sedia? Legno giusto?

    Poi qualcuno si è messo con passione a lavorarlo, e ha creato quello che vedi, e di cui puoi fare esperienza, ma prima di essere un albero da cui proviene il legno? Una pianta? e prima? un seme? e prima? un embrione? E prima? una molecola? e prima?Atomi? E ANCORAA PRIMAA…Un quark o un quanto……booooh, ma di sicuro era qualcosa.

    Tuo figlio dove era prima di nascere? Uno spermatozzo, ma se andiamo a ritroso arriviamo all’atomo o insieme di essi,  dopo un’azione combinata di biologia e volontà si è innescato un cambiamento che ha creato qualcosa di fisico di cui puoi fare esperienza con i tuoi 5 sensi, giusto?

    Quindi, se non sbaglio, visto hai minimi termini proviene tutto dal microcosmo sub-atomico  tutto si trasforma, e dopo un’azione combinata di una idea, una volontà di creare, questo “tutto” si manifesta nella realtà.

    Ti sei accorto che ogni cosa segue una logica, una stessa logica consequenziale.

    Ma il pensiero, che cosa è?

     

    Il pensiero e la materia….

    Il pensiero è l’insieme delle attività della mente. Si tratta di energia, che si sposta tramite impulsi nei nervi e nelle sinapsi, che poi il cervello interpreta.

     

    La fisica del 900 ci dice che in base alla misurazione e l’osservazione di fenomeni sub-atomici essi cambiano, suscettibili all’osservazione, si presume subordinata alla coscienza e al pensiero?

     

    Sembrerebbe che l’uomo può cambiare la materia, quindi la realtà.

     

    D’altro canto, è vero anche che:” il fatto che una mela non esista a livello sub-atomico, non vuole dire che non esiste nella nostra realtà!”

     

    Parliamoci chiaro, la scienza dei quanti ci dice solo che la materia reagisce con l’osservazione, non dice che possiamo decidere come interagire, o sbaglio?

     

    Ma secondo me, per quello che ho sperimentato nella mia esperienza umana la “cosa” funziona in un’altro modo.Il merito della cosiddetta “fisica quantistica”  c’è, ed è l’innovazione e la rivoluzione del pensiero scientifico.

    Ma come capita spesso tutto è il contrario di tutto: quante volte si è stati certi che un certo processo funzionava in un dato modo, poi, dopo qualche decennio esce fuori una sperimentazione che cambia completamente tutto.

     

    Come cita uno scenziato famoso Richard Feynmann:”Se capisci… la meccanica quantistica, non capisci la meccanica quantistica.”

     

    Quindi, se lo dice lui, figuriamoci come si può manipolarla e usarla. Ma parliamo di altro, è sicuramente vero che esiste un mondo invisibile e un mistero nel rapporto frà la realtà, la materia e la nostra vita.

     

    Siamo esseri anomali, per quanto si voglia dire non sappiamo nulla sul perchè siamo così, il cervello evoluto che pesa circa 1200 grammi deriva da quello del suo progenitore, ancora esisstono  i nostri cugini, le scimmie, praticamente il peso del cervello è passato da 350 gr a 1200 gr.

     

    Ma le fasi di transizione: il cosiddetto anello mancante, dove è?

     

    Forse è per questo che Alfred Russel Wallace il coautore della teoria evoluzionistica insieme a Darwin, anche se non tutti lo sanno, la rinnegò prima della pubblicazione, sostenendo che: “il cervello aveva raggiunto  la sua attuale complessità prima ancora che potessero essere usate capacità superiori( citaz.enzopennetta.it  dal post:”L’evoluzione del cervello umano non è darwiniaia (prima parte)”).

    Di poche cose sono certo, rispetto al sapere comune, e le mie certezze sono soprattutto legate a quanto ho sperimentato nella mia vita, ho letto tonnellate di libri, ma mi sono reso conto che esiste, nel mondo invisibile¹, una dinamica particolare che ci rende “attivi” nella creazione del divenire.

    Quindi di cosa possiamo essere certi?

    Che se io cambio il mio approccio verso il mondo, il mondo cambia, o se vuoi, mi appare diverso. Con mi “appare” non intendo un’illusione mental paranoica, ma la sostanza che cambia nella manifestazione di quello di cui possiamo fare esperienza fisica.

    Perchè se è vero che possiamo fare esperienze, belle brutte, eccitanti e noiose, significa che siamo creati per farle, e anche nel momento peggiore esse hanno un significato profondo; certo a volte non è facile essere talmente lucidi da comprenderlo, ma esso esiste.

    In certi casi aiuta usare la presenza mentale, anche le sensazioni di ansia e paura hanno una radice utile, è una difesa che si mette in opera, la concettualizzazione, ovvero elaborare la sensazione chi ci pare estranea: talmente disabituati come siamo a sentire non solo la mente ma anche il corpo che è tuttuno con essa, con la logica e il conosciuto.

    Se il tuo obbiettivo è diventare ricco ora, fatto questo preambolo, ecco cosa ti consiglio di fare.

     

    Diventare ricco è alla tua portata.

    Il sogno di tutti è quello di diventare più ricchi, o di smettere di lavorare, sarebbe bello non possiamo negarlo.

    Come ti ho detto all’inizio di questo post ci sono dei passaggi da valutare, che riguardano il tuo approccio alle cose che vivi, non è difficile, ma richiede uno sforzo di comprensione.

    Riuscire ad andare altre le convinzioni e le remore mentali che ci portano a vedere la realtà come qualcosa da subire.

     

    Concezione della realtà.

    La realtà è quello che desideri, pensa a questo, tutto è perfetto come lo vedi e soprattutto: tu sei perfetto come sei, non “devi meritarti” di diventare ricco, nessuno lo decide, nessuno ti giudica, solo tu lo fai. La realtà è nelle tue retine, li c’è uno specchio, che mostra quello che dentro di te si crea, la fuori non esiste nulla solo onde elettromagnetiche.

    Ti faccio un esempio: tu vedi un’immagine jpg su internet, e puoi vederne i colori, le forme e perfino il movimento, ma osserva il codice base64 o Svg di una immagine: lo scheletro la sua reale forma.

     

    E’ questa, carina vero, ma i colori, le forme…sono nel broswer, in chrome, in firefox come se fossero degli occhi che interpretano quanto fornito. in un certo senso la nostra realtà è così, e la nostra mente è un’aspecie di lettore che ci consente di interpretare il mondo come lo conosciamo.

     

    Quindi la realtà e l’dea di diventare ricchi: che rientra nella tua realtà sia effettiva che immaginata è una mera interpretazione.

     

     

    Ma allora come mai non siamo tutti ricchi?

    Noi siamo e viviamo quello che sentiamo e che “emaniamo”, tutti quanti hanno visto il meraviglioso film The Sicret in cui si spiega il funzionamento della legge di attrazione

    ¹Mondo invisibile: mi riferisco alla concezione di una realtà sconosciuta, anzi di una dinamica nel cui l’uomo interagisce con essa, ma che non è scientifica, ma nel mio caso empirica.
    ,
    ¹Mondo invisibile: mi riferisco alla concezione di una realtà sconosciuta, anzi di una dinamica nel cui l’uomo interagisce con essa, ma che non è scientifica, ma nel mio caso empirica.

    Pin It on Pinterest