Home>Miglioramento Personale > manifestare la realtà > Esperimento della doppia fessura

 

Esperimento della doppia fessura

Di Naxos il domenica, 17 Luglio, 2016 - Commenti: Nessun commento

L'esperimento della doppia fenditura è un classico esperimento della fisica quantistica che dimostra il principio di sovrapposizione e la natura ondulatoria delle particelle subatomiche.


Esso coinvolge l'invio di particelle, come fotoni o elettroni, attraverso due fenditure separate in una barriera.

Quando le particelle passano attraverso le fenditure, si comportano come onde e creano un pattern di interferenza sullo schermo posto dietro la barriera.

Questo pattern è caratteristico delle onde che si sovrappongono. Tuttavia, quando si osserva il passaggio delle particelle attraverso le fenditure, esse sembrano comportarsi come particelle discrete, creando due bande di distribuzione sullo schermo.

Questo fenomeno è noto come il paradosso dell'osservatore e dimostra che la natura delle particelle subatomiche è influenzata dalla presenza di un osservatore.

Iscriviti Gratis e scarica la lezione Master Lezione gratis sull'attrazione

L'esperimento della doppia fenditura è stato eseguito con successo con una varietà di particelle subatomiche, dimostrando che il principio di sovrapposizione è una caratteristica fondamentale della fisica quantistica.

Quando e chi ha fatto l'esperimento della doppia fenditura


Cronologia esperimenti e protagonisti dal 1800


 

L'esperimento della doppia fenditura ha una storia lunga e complessa che risale almeno al 1801, quando Thomas Young, un fisico e medico britannico, lo condusse per la prima volta. Young utilizzò la luce come particella per dimostrare la natura ondulatoria della luce. Egli inviò la luce attraverso due fenditure separate e osservò un pattern di interferenza sullo schermo dietro la barriera. Questo risultato suggerì che la luce si comportasse come un'onda.

SCARICA

ENTRA NELLA MASTERCLASS GRATUITA

Nel quale scoprirai le basi del'attrazione, e come anche tu puoi Riscrivere la tua realtà d'amore. Inserisci il tuo nome e la tua email migliore qui sotto, ricorda che dovrai ricevere una email di verifica per confermarci che sei il reale o la reale proprietaria della casella, se non la trovi controlla lo SPAM o posta indesiderata

 

NON RIESCI A ATTRARRE lA PERSONA SPECIFICA( EX O NUOVA)?

Scopri l'errore che moltissimi compiono e che puoi RIMEDIARE ORA!!

VEDI IL POST


Nel 1900


Nel 1909, Robert Millikan condusse un esperimento simile utilizzando elettroni invece di luce. Egli inviò gli elettroni attraverso due fenditure e osservò un pattern di interferenza simile a quello osservato da Young. Questo risultato suggerì che gli elettroni si comportassero come onde.

Nel 1927, Clinton Davisson e Lester Germer condussero un esperimento simile utilizzando elettroni. Essi inviarono gli elettroni attraverso un cristallo di nichel e osservarono un pattern di interferenza simile a quello osservato da Young e Millikan. Questo risultato confermò che gli elettroni si comportassero come onde.

Anni 60'


Nel 1961, Claus Jönsson condusse un esperimento simile utilizzando elettroni. Egli inviò gli elettroni attraverso un cristallo di tungsteno e osservò un pattern di interferenza simile a quello osservato da Young, Millikan, Davisson e Germer. Questo risultato confermò che gli elettroni si comportassero come onde.

Nel 1974, Alain Aspect condusse un esperimento simile utilizzando fotoni. Egli inviò i fotoni attraverso un cristallo di calcite e osservò un pattern di interferenza simile a quello osservato da Young, Millikan, Davisson, Germer e Jönsson. Questo risultato confermò che i fotoni si comportassero come onde.

Esperimento della Doppia Fenditura anni 80'


Nel 1982, Anton Zeilinger condusse un esperimento simile utilizzando neutroni. Egli inviò i neutroni attraverso un cristallo di silicio e osservò un pattern di interferenza simile a quello osservato da Young, Millikan, Davisson, Germer, Jönsson e Aspect. Questo risultato confermò che i neutroni si comportassero come onde.

Guarda il video Su Youtube VIDEO

Nel 1999, Markus Arndt condusse un esperimento simile utilizzando molecole di fullerene. Egli inviò le molecole di fullerene attraverso un cristallo di silicio e osservò un pattern di interferenza simile a quello osservato da Young, Millikan, Davisson, Germer, Jönsson, Aspect e Zeilinger. Questo risultato confermò che le molecole di fullerene si comportassero come onde.

Nel 2000


Nel 2002, Thomas Juffmann condusse un esperimento simile utilizzando virus. Egli inviò i virus attraverso un cristallo di silicio e osservò un pattern di interferenza simile a quello osservato da Young, Millikan, Davisson, Germer, Jönsson, Aspect, Zeilinger e Arndt. Questo risultato confermò che i virus si comportassero come onde.

Nel 2006, Markus Arndt condusse un esperimento simile utilizzando grandi molecole organiche. Egli inviò le grandi molecole organiche attraverso un cristallo di silicio e osservò un pattern di interferenza simile a quello osservato da Young, Millikan, Davisson, Germer, Jönsson, Aspect, Zeilinger, Arndt e Juffmann. Questo risultato confermò che le grandi molecole organiche si comportassero come onde.

Chi è Markus Arndt


Markus Arndt è un fisico tedesco noto per i suoi contributi alla fisica quantistica e alla meccanica quantistica.

SCARICA

ENTRA NELLA MASTERCLASS GRATUITA

Nel quale scoprirai le basi del'attrazione, e come anche tu puoi Riscrivere la tua realtà d'amore. Inserisci il tuo nome e la tua email migliore qui sotto, ricorda che dovrai ricevere una email di verifica per confermarci che sei il reale o la reale proprietaria della casella, se non la trovi controlla lo SPAM o posta indesiderata

 

NON RIESCI A ATTRARRE lA PERSONA SPECIFICA( EX O NUOVA)?

Scopri l'errore che moltissimi compiono e che puoi RIMEDIARE ORA!!

VEDI IL POST


È professore di fisica sperimentale presso l'Università di Vienna e dirige il gruppo di ricerca "Quantum Nanophysics" presso l'Istituto di Fisica Sperimentale dell'Università di Vienna.

Arndt è stato uno dei pionieri nell'utilizzo di grandi molecole organiche per studiare i fenomeni quantistici, come l'interferenza quantistica e il principio di sovrapposizione.

Ha condotto numerosi esperimenti sulla natura ondulatoria delle particelle subatomiche, dimostrando che particelle di dimensioni macroscopiche possono anche mostrare comportamenti tipici della fisica quantistica. Arndt ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti per il suo lavoro, tra cui il Premio Erwin Schrödinger nel 2014 e il Premio Wittgenstein nel 2019.

Creare la propria realtà


L'esperimento della doppia fenditura ha suscitato molte ipotesi e interpretazioni, alcune delle quali si allontanano dalla fisica tradizionale e si avvicinano a concetti più filosofici o metafisici. Una di queste ipotesi riguarda la coscienza umana e la creazione della realtà.

Secondo questa ipotesi, la coscienza umana potrebbe influenzare il risultato dell'esperimento della doppia fenditura. In altre parole, la presenza di un osservatore potrebbe determinare se le particelle si comportano come onde o come particelle discrete. Questo suggerisce che la realtà potrebbe essere creata o influenzata dalla coscienza umana.

Questa ipotesi è stata oggetto di dibattito e discussione tra i fisici e i filosofi. Alcuni sostengono che la coscienza umana possa influenzare la realtà, mentre altri ritengono che la fisica quantistica non supporti questa ipotesi.

È importante notare che questa ipotesi non è stata dimostrata scientificamente e rimane un'idea speculativa. Tuttavia, ha suscitato interesse e dibattito tra i ricercatori e i filosofi che studiano la natura della realtà e il ruolo della coscienza umana.

Anche se non si tratta di una "realtà scientifica" possiamo pensare che questo esperimento sia un reale indizio sul fatto che l'uomo e la sua coscienza sia un elemento determinante nella creazione della realtà.

Anche perché la scienza non ammette che il discriminante possa essere la coscienza, l'osservatore, ma si riferisce all'ambiente.

Anche se non siamo scienziati, potremmo chiederci:"Ma come può l'ambiente compiere una misurazione?" domanda la cui risposta è ovvia.

Guarda il video Sulla Realtà

Ultimo aggiornamento: domenica, 25 Febbraio, 2024

 

 

Andrea Mikaudios
Chi sono..

Mi chiamo Naxos , che chiaramente è il mio user, la bellezza è in ogni cosa e durante una visita a Messina ho scoperto i giardini Naxos, li ho avuto la mia prima connessione con la bellezza del creato, Sono diplomato e ho seguito corsi universitari ma la mia indole è quella della ricerca pratica , empirica cioè la sperimentazione diretta di tecniche e metodi per vivere più felici e trovare il mio posto dell'universo. Ho seguito pratictioner seminari e quant'altro , potrei definirmi coach, motivatore, facilitatore ...si ma che significa ...sono un uomo che vuole connettersi con gli altri uomini ,con esperienze ,idee e condivisione.

Pagina autore

 

 

Ultimo aggiornamento: domenica, 25 Febbraio, 2024

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *